Una playlist per Notte sotto le Stelle

Dal 7 all’11 agosto la musica è la protagonista indiscussa del Festival di Spinone al Lago

Il lungo lago d’estate, musica folk, blues e country da ogni parte del mondo, le luci che illuminano lo specchio lacustre creando un’atmosfera unica, il buon cibo, le bancarelle e gli spettacoli.
Sono questi gli ingredienti che da sedici anni danno vita a Notte sotto le Stelle, festival estivo di Spinone al Lago che in tanti anni ha costruito il suo carattere distintivo grazie a una colonna sonora che sulle note blu canta la storia di questo angolo di provincia bergamasca. Quest’anno l’appuntamento si rinnova dal 7 all’11 agosto, nella stessa location di sempre: il Lungolago Marinai d’Italia che per cinque giorni cambia pelle e accende fuochi e luci, trasformando il lago.

La formula non cambia nella sua essenza: al festival è possibile mangiare, bere, vivere un’atmosfera piacevole e ascoltare buona musica.
Proprio la musica sarà protagonista d’eccezione dell’appuntamento organizzato dall’Associazione sotto le Stelle, con la collaborazione del Comune di Spinone al Lago. Nelle ultime edizioni il festival ha proposto molti eventi collaterali oltre ai concerti: spettacoli teatrali, performance, artisti di strada che hanno reinterpretato il lago e i suoi colori, mentre quest’anno gli organizzatori hanno deciso di concentrarsi nuovamente sulla musica.

Per meglio conoscere la colonna sonora di Notte sotto le Stelle abbiamo costruito una playlist che, partendo da questa sedicesima edizione, viaggia a ritroso e ritrova alcuni degli artisti nazionali e internazionali che hanno suonato sul lago d’Endine. Una serie di brani da scoprire e riascoltare, magari mentre si sorvola il lago in idrovolante, come si potrà fare sabato e domenica durante il festival.

L’edizione 2019 inizia mercoledì 7 agosto con il one man band Francesco Piu, artista sardo che da solo evoca una miscela esplosiva di blues, funky, rock e soul in chiave acustica. Giovedì 8 apre la serata il sestetto di chitarre Jueves Tarde guitar sextet e poi arriva il primo brano della nostra playlist.

Emma Morton & The Graces
Alcuni la ricorderanno come la italo scozzese di XFactor 8, talent che ha vissuto fino alla semifinale con il suo inedito “Daddy Blues” pubblicato da Sony Music, capace di conquistare il 2° posto delle classifiche iTunes con oltre 240mila ascolti su Spotify. Nella dimensione live Emma, cantante, musicista e autrice, gioca sulle improvvisazioni cariche di emotività trascinando il pubblico in un’esperienza intima e coinvolgente.

Venerdì 9 agosto il festival riprende con il country di stampo USA della Silverado Country Band, mentre sabato i suoni e le danze tradizionali saranno quelli dell’Alleluya Band, formazione originaria del Malawi che torna sul palco di Notte sotto le Stelle ad aprire a due icone del blues italiano.

Max De Bernardi e Veronica Sbergia
O più semplicemente Max & Veronica, sono un vanto italiano da esportazione con tournée in Europa e America, definiti dalla stampa di settore “la più bella realtà europea in fatto di country-blues, ragtime, hokum e jugband music” (Il Buscadero).

The Magnetics
La band Italiana formata nel 2017 dal frontman Olly Riva, già leader degli Shandon e dei Soulrockets, chiude il festival domenica 11 agosto con il mix di sonorità vintage jamaicane, rocksteady, early reggae che la caratterizza.

Pescando dall’album dei ricordi sonori di Notte sotto le Stelle, non mancano artisti e cantautori italiani, anche nostrani, così come i grandi chitarristi da aggiungere in playlist.

Zibba & Almalibre
Quando il cantautore savonese ha calcato il palco di Spinone era ancora la voce degli Almalibre. Un progetto che ora non c’è più, perché band e cantante hanno preso strade diverse, dopo la vittoria di un Tenco e del premio della critica al Festival di Sanremo con “Senza di te”.

Piccola Orchestra Karasciò
Sono ironici, scanzonati e allo stesso tempo incalzanti e “impegnati” i brani della piccola orchestra bergamasca, con un repertorio folk-cantautorale che cerca radici nel proprio vissuto popolare e nella canzone d’autore.

Eric Sardinas
Chitarrista californiano con una formazione musicale che include tutto il filone della musica nera che deriva dal blues, soprattutto quello del delta del Mississipi, rurale e suonata con chitarra acustica e slide, oltre al sound di Chicago, il Gospel, l’R&B, il Rock’n’roll e che lo ha reso uno dei chitarristi americani più noti, anche grazie a delle performance live decisamente sopra le righe.

Joe Valeriano
Sulla scena da quasi trent’anni, Joe è un esponente di punta del rock-blues italiano. Hendrix e Stevie Ray Vaughan: questo l’universo musicale nel quale vivono la voce e la chitarra di Joe Valeriano, grazie ai tributi ai due chitarristi apprezzati dal pubblico e critica, oltre alla sua produzione solista. Molti sono gli artisti con i quali ha collaborato: Kim Brown, Grey Johnson, Willy Murphy, James Mason, Jaime Dolce, Lach, Kevin Montgomery & Pettibone, Dan Boccuzzi, Joe Colombo.

A volume alzato, in viaggio verso Spinone al Lago, il programma completo dei quattro giorni di festa lo trovate qui: https://www.nottesottolestelle.it

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi