Metti un Degas al cinema

A Orio, Curno, Bergamo e Treviglio torna “La grande arte al cinema”

Bergamo, Orio, Curno e Treviglio ospiteranno la seconda parte della stagione di “La grande arte al cinema, un progetto originale della società di produzione e distribuzione Nexo digital (che lo distribuisce in esclusiva per l’Italia con i media partner Radio Capital, Sky Arte e Mymovies.it).

Nella scorsa edizione la rassegna ha richiamato nelle sale italiane 650 mila spettatori, accorsi a conoscere opere, artisti, mostre e musei tra i più importanti del mondo. Tutto questo attraverso docufilm ad alta definizione che restituiscono pienamente la ricchezza di colori delle opere d’arte di Degas (in copertina un particolare del suo dipinto “L’Assenzio”), Tintoretto, Gauguin, del giovane Picasso, di Caravaggio e del Museo Nazionale del Prado di Madrid, che saranno i protagonisti delle pellicole.

A Bergamo le proiezioni saranno al Cinema San Marco, all’Uci Cinemas Curno e Orio al Serio e allo Spazio Cinema Treviglio, per un totale di sei titoli da gennaio a maggio, proiettati solo per tre giorni. Si parte con “Degas – Passione perfezione”, nei cinema in questi giorni. Ecco tutti gli altri film in programma.

Degas – Passione e perfezione (28, 29, 30 gennaio)

Il primo titolo è dedicato a Edgar Degas (1834-1917), tra gli impressionisti più amati. Indimenticabili le sue ballerine, gli interni dei café, le corse di cavalli e i ritratti di famiglie, frutto di una ricerca costante, dello studio dei maestri del passato e delle visite continue al Museo del Louvre.

Un lavoratore instancabile, quasi sempre insoddisfatto che teneva la maggior parte delle sue opere nascoste in scatole (le toglieva solo quando era costretto a venderle per vivere). Però anche un uomo brillante capace di sprigionare allegria e terrore in chi gli stava vicino. Un artista profondamente interessato al processo artistico, tanto da essere noto per l’ossessiva rielaborazione delle opere.

Il docufilm diretto da David Bickerstaff permetterà di attraversare le sale del Fitzwilliam Museum di Cambridge, sede della più ampia collezione di Degas del Regno Unito, tra le tele e le numerose statue (alla sua morte, nel 1917 furono trovate nel suo studio più di 150 sculture in cera, argilla e plastilina). Poi si raggiungeranno le strade di Parigi e quelle italiane, dove Degas trascorse gli anni della formazione e dove ebbe modo di ricongiungersi anche col nonno paterno René Hilaire De Gas, trasferitosi a Napoli a seguito della Rivoluzione francese.

Tintoretto – un ribelle a Venezia (25, 26, 27 febbraio)

Il film celebra il cinquecentesimo anniversario della nascita di uno dei più grandi della pittura europea del XVI secolo. La produzione cinematografica – firmata Sky Arte – è stata ideata e scritta dal premio Strega Melania Mazzucco, mentre la voce narrante è di Stefano Accorsi, senza dimenticare la partecipazione straordinaria del regista Peter Greenaway.

Tintoretto – Un ribelle a Venezia” permetterà di scoprire un artista straordinario, istintivo e appassionato, che fu l’unico, al contrario di Veronese e Tiziano, a essere nato e cresciuto a Venezia, città che non abbandonò nemmeno durante gli anni della peste.  Accompagnato dalla mostra “Tintoretto 1519-1594” di Palazzo Ducale, il film chiama a commentare numerosi esperti e ripercorre i luoghi simbolo della Venezia rinascimentale del pittore, che conservano la memoria dell’artista: dalla prima bottega a Cannaregio fino alla Scuola Grande di San Rocco, definita ancora oggi la sua Cappella Sistina. E fra un incanto e l’altro verrà raccontata anche le rivalità tra i più grandi esponenti della pittura del tempo, ossia Tintoretto, Tiziano e Veronese.

Gauguin a Tahiti – Il paradiso perduto (25, 26, 27 marzo)

Il terzo titolo sarà dedicato al pittore francese post impressionista Paul Gauguin (1848-1903) e alla sue terre esotiche. Il docufilm permetterà di muoversi da Tahiti alle Isole Marchesi fino ai grandi musei americani che custodiscono le sue opere più importanti (sopra “Due donne tahitiane”). Un viaggio alla ricerca del paradiso perduto, sulle tracce di una vita e una pittura primordiale, tra i luoghi che Gauguin scelse come sua patria d’elezione.

Il Museo del Prado – la corte delle meraviglie (15, 16, 17 aprile)

Dopo aver conosciuto tre artisti, ad aprile si vola in Spagna per ammirare uno dei più importanti musei al mondo: il Museo del Prado di Madrid. Un dipinto è tela, colore, materia, forma e maestria, ma porta con sé la storia di uomini e donne, pittori e re, palazzi e regine, ricchezza e miseria. In occasione delle celebrazioni del duecentesimo anniversario dell’inaugurazione (1819), il film racconterà allo spettatore sei secoli di storia e arte spagnola, attraverso ottomila opere di uno dei musei più grandi d’Europa.

Il giovane Picasso (6, 7, 8 maggio)

Si resta in Spagna per il penultimo titolo in programma che celebra uno dei più grandi e geniali artisti della storia dell’arte, ed anche il più prolifico: Picasso (1881 -1973). Diceva: “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino”: se molti film hanno raccontato gli anni del suo successo, in questo lavoro l’attenzione si concentra sugli inizi per scoprire dove è cominciato tutto.

Dentro Caravaggio (27, 28, 29 maggio)

E’ tra i pittori più amati, apprezzati e studiati. Sono passati oltre cinque secoli dalla sua morte, ma Michelangelo Merisi detto Caravaggio (1571-1610) continua a parlare attraverso le sue opere, ad essere oggetto di approfondimenti. Nel film diretto da Francesco Fei, l’attore teatrale Sandro Lombardi, da sempre appassionato di Caravaggio, visita la mostra milanese dedicata all’artista geniale e irrequieto e un poco alla volta scava attraverso i grandi temi legati alla biografia e all’opera del Merisi per cercare di capire che cosa lo renda un artista tanto vicino al pubblico, anche oggi.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi