Viaggio nell’arcipelago felice dei Gruppi di Lettura

I GdL sono tanti e partecipati. Ve ne raccontiamo alcuni (che ci hanno consigliato qualche libro)

GdL non è un partito politico, ma è la sigla con cui vengono identificati i Gruppi di Lettura.
A Bergamo ce ne sono parecchi e tutti sono accomunati dagli stessi ingredienti: leggere, condividere, confrontarsi, scoprire e partecipare attivamente.
Quelli del Sistema Bibliotecario bergamasco (l’elenco nel link in fondo) sono formati in maggioranza da adulti, ma non mancano anche giovani e bambini. I più sono amanti della lettura o persone interessate al dibattito letterario e culturale.
Del resto non è facile trovare altre persone con cui parlare di libri: com’è noto, l’Italia è un mare magnum di non-lettori così i Gruppi sono un arcipelago felice per tutti gli appassionati che vogliono fare una chiacchierata sulle pagine che hanno letto o su titoli diversi accomunati però dal genere. Il tutto rigorosamente faccia a faccia.

Vi raccontiamo alcune delle realtà più significative per storia, partecipanti, destinatari, generi letterari e modalità. Chiedendo a ciascun Gruppo il titolo di un libro che è maggiormente piaciuto (+), uno che non ha convinto (-) e uno consigliato (?).

Ad Albino piace il francese
Tra i GdL per adulti, uno dei più longevi della provincia è quello di Albino, che in realtà ne ha due. Uno pomeridiano al lunedì e uno serale al martedì. Attivi dal 2010, sono entrambi gestiti dalla bibliotecaria Silvia Zanoni. Circa 25 le persone che prendono parte ai due ritrovi, ed età dai 30 ai 60 anni. I libri più letti sono di letteratura contemporanea italiana e straniera; ogni anno viene affrontato un tema diverso. Dalle Olimpiadi all’unità d’Italia, fino alla letteratura francese dell’ultima edizione.
Proprio questo argomento ha ispirato un nuovo book-club che nascerà l’anno prossimo: un GdL di letteratura francese in lingua originale, probabilmente a cadenza settimanale.

Consigli:
+ “Una donna spezzata” di Simone de Beauvoir e “Disorientale” di Negar Djavadi
– “Dall’oblio più lontano” di Patrick Modiano
? “Ritorno a Brokeback Mountains” di Annie Proulx

I tre gruppi di Treviglio
A Treviglio ci sono tre gruppi di lettura per adulti, uno di sera (martedì) e due di pomeriggio (lunedì e venerdì). L’attività è iniziata sei anni fa a cura della bibliotecaria Daniela Nisoli. Una quarantina di persone con una media dai 16 ai 20 partecipanti fissi, dai 30 ai 70 anni, incrementati nel tempo. Alcuni sono presenti sin dall’inizio e una manciata di persone sono iscritte a due gruppi.
La rosa di titoli da leggere durante l’anno è selezionata dalla bibliotecaria ed è composta da pubblicazioni contemporanee e alcuni classici. “La lettura per il gruppo è diversa dalla lettura personale – spiega Nisoli – Innanzitutto perché leggi libri che magari non sceglieresti e accetti così la sfida: non è detto che ti piaccia quel libro, ma hai assunto l’impegno di discuterlo, di portare il tuo contributo nel gruppo e ciò rende il GdL e la partecipazione una attività partecipativa che ha a che fare con la lettura, ma non è solo lettura: è condivisione, crescere insieme agli altri e costruire percorsi profondi”.

Consigli:
+ “Marie Curie. Una vita” di Susan Quinn
– “La sarta di Dachau” di Mary Chamberlain
? “L’ultimo arrivato” di Marco Balzano

Simenon a Martinengo
Dal 2015 esiste il gruppo a Martinengo che sin dal primo anno ha mantenuto uno zoccolo duro di partecipanti a cui ne se ne sono aggiunti altri con il passare del tempo. Così, un giovedì al mese, ci sono tra le 15 e le 22 persone, dai 40 anni in su. A coordinare è la bibliotecaria Emanuela Zappalalio: dopo la presentazione del libro e dell’autore, comincia la discussione. La scelta dei libri coinvolge più generi e può essere suggerita dalla bibliotecaria, ma nasce dal gruppo, facendone così una decisione condivisa.

Consigli:
+ “La cena” di Herman Koch
– “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza
? “La camera azzurra” di Georges Simenon

Pradalunga experiment
Tra i GdL più “giovani” c’è Pradalunga. Esiste da due anni, è formato da un decina di persone dai 50 anni, provenienti anche da paesi limitrofi ed è coordinato dalla bibliotecaria Luana Varalta. Il ritrovo è l’ultimo venerdì pomeriggio del mese e la caratteristica principale è la sperimentazione: “Ogni volta proviamo a sperimentare un genere diverso da quello apprezzato dai componenti del gruppo, oltre le loro preferenze e passioni”, spiega la bibliotecaria.

Consigli:
+ “Resto qui” di Marco Balzano
– “Creature di sabbia” di Tahar Ben Jelloun
? “La storia di un matrimonio” di Andrew Sean Greer

Romano di Lombardia e la geografia
A Romano di Lombardia è nato l’anno scorso. I libri affrontati sono stati proposti dalla bibliotecaria Chiara Le Fosse e il filo che li ha collegati riguardava le regioni e le città italiane. Il gruppo è formato da 12 persone, dai 30 ai 70 anni che si trovano il primo martedì sera del mese.

Consigli:
+ “Agnes Browne mamma” di Brendan O’Carrol
– “Il conto delle minne” di Giuseppina Torregrossa
? “Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte” di Mark Haddon

A Terno d’Isola ‘na tazzulella ‘e…tè
Il GdL di Terno d’Isola è tra i più numerosi, perché ha 38 iscritti, dai 25 ai 70 anni, anche provenienti dai paesi vicini. Ha cominciato la propria attività nel gennaio 2015, coordinato dalla bibliotecaria Alessandra Villa e si definisce più come un “Tè Letterario”. L’incontro infatti si conclude sempre con una tazza di tè e qualche dolcetto.
Ogni martedì sera al mese, si parla dei libri scelti, in alternanza tra autori italiani e stranieri, di vari generi. Dopo la discussione, ci sono i consigli di lettura: ogni partecipante consiglia agli altri componenti del gruppo altri libri che ha letto personalmente.

Consigli:
+ “Le ceneri di Angela” di Frank McCourt
? “La società letteraria” di Guernsey di Mary Ann Shaffer

A Bonate Sotto solo al giovedì (alle 5)
Anche a Bonate Sotto, l’incontro del gruppo termina con il tè caldo. Nato l’ottobre scorso e gestito dalle bibliotecarie Anna e Anna, si chiama “Di giovedì alle 5” (chiaro quando si ritrovano?) e raccoglie una dozzina di persone.

Consigli:
+ “Le otto montagne” di Paolo Cognetti
– “Tre piani” di Eshkol Nevo
? “Le otto montagne” di Paolo Cognetti

A Seriate libri e poi film
Anche il GdL di Seriate è tra i più numerosi perché conta oltre 35 partecipanti tra i 40-65 anni, incrementati anche nell’ultimo anno. “I Sognalibro”, così si chiama, esiste dal 2014 e si incontra l’ultimo giovedì del mese alle 20.30 nella biblioteca locale. Ha come referente una utente della biblioteca, in contatto con la bibliotecaria di riferimento. I titoli si scelgono di volta in volta: ad ogni incontro, si vota.
Oltre a discutere dei libri letti, il gruppo compila una lista di “Consigli di lettura” che viene appesa sugli scaffali della biblioteca con alcuni commenti. E poi c’è la visione, ormai d’abitudine, del film tratto dal libro approfondito nel gruppo.

Consigli:
+ “Persepolis” di Marjane Satrapi
– “Il fasciocomunista” di Antonio Pennacchi
? “Fahrenheit 451” di Ray Bradbury / “Adriano Olivetti” di Bruno Segre

Tutto chiaro? Ora non vi resta che partecipare. Il nostro viaggio riprenderà fra un po’ con i Gruppi di Lettura dedicati a bambini e ragazzi

www.rbbg.it/gruppi-di-lettura-2

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi