Caricamento Eventi

Vai al Calendario

  • Questo evento è passato.

In programma la presentazione della ristampa del disco «L’Opificio» delle Officine Schwartz.

 

Il disco è stato pubblicato in origine su vinile nel 1991, con copertina apribile a poster con fumetti realizzati da Andrea Chiesi e fa seguito all’esordio «Colonna Sonora di Remanium Dentaurum Cr Co Mo» (1987). La musica delle Officine Schwartz ed i contenuti grafici di Chiesi si integrano in un’opera multimediale, ambientata in una realtà industriale cupa e soffocante, totalitaria e brutale, che al tempo stesso sta andando in crisi, coinvolgendo l’esistenza di un individuo impiegato al suo interno e mettendone a nudo le contraddizioni di fronte al cambiamento. Il gruppo costruisce un impianto musicale che si sviluppa fra canzoni acustiche dai toni folk, sconquassi di percussioni, passaggi bandistici e lugubri bordoni di organo. I bergamaschi Officine Schwartz sono stati uno dei migliori gruppi dell’avanguardia post punk italiana, capaci di unire i rumori di fabbrica alle melodie popolari e alle musiche tradizionali. Il progetto nasce nel 1983 ad opera di Osvaldo Arioldi, alias Osvaldo Schwartz, autore dei testi e delle musiche sempre intente nella ricerca del suono e dell’estetica della civiltà industriale. Le Officine Schwartz nel corso degli anni sono state capaci di creare innumerevoli connessioni tra mondi espressivi apparentemente alieni, le loro esibizioni, teatrali, ricche di azione e comunicazione visiva, unite alla musica rapiscono lo spettatore tra passione e coinvolgimento. Lo scenario espresso è veramente unico, immagini emotive unite ai ritmi meccanizzati delle catene di montaggio che si integrano in citazioni popolari e tradizionali della cultura del lavoro con risultati a cavallo tra l’antropologia, le feste di paese ed il documentario politico.

Programma: 
Ore 21: «Reperti di archeologia musicale»: ascolto di una selezione di musiche che influenzarono «L’Opificio».
Ore 21.10: «Fuori e dentro L’Opificio», Osvaldo Schwartz dialoga con Luca Barachetti sulla ristampa del disco «L’Opificio» (che include anche i brani dell’introvabile ep «Carica!») e sull’universo sonoro delle Officine Schwartz attraverso l’ascolto di alcune tracce del disco.
Ore 22.20: Showcase. Officine Schwartz passato: Osvaldo Arioldi solo (tubicordo, ferrata, chitarra elettrica). Officine Schwartz futuro: Osvaldo Arioldi (chitarra elettrica), Ozza (samplers), Cris (banco elettronica).

Again Records / LUCE SIA / Fonoarte Musica E Cultura

Dettagli

Data:
7 Dic 2018
Ora:
21:00 - 23:59

Luogo

Spazio Cento4
Bergamo, + Google Maps

Invia commento

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi