Caricamento Eventi

Vai al Calendario

  • Questo evento è passato.

Al Palazzo della Ragione si inaugura la mostra firmata GAMeC dedicata a Jenny Holzer.

 

Apre al pubblico dal 30 maggio presso il Palazzo della Ragione di Bergamo, Tutta la verità (The Whole Truth), la mostra di Jenny Holzer curata da Lorenzo Giusti, Direttore della GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, che sancisce il ritorno in Italia di una delle più acclamate e influenti artiste del panorama internazionale.

Il lavoro di Jenny Holzer utilizza la parola scritta come mezzo di riflessione critica e di espressione creativa. Alla fine degli anni Settanta i suoi Truisms hanno destato grande scalpore, sfidando stereotipi sull’arte e sulla società e anticipando metodi e strategie comunicative oggi ampiamente impiegate nell’ambito del guerrilla

marketing. Diffusi in un primo momento tramite supporti comuni – come poster a muro, T-shirt, confezioni di profilattici, cappellini da baseball – i primi versi sono stati scritti sulla traccia di aforismi, massime e cliché esistenti. Holzer ha prodotto poi numerose altre serie di versi, iniziando a fare uso di parole altrui e spesso

adattandole a formati più grandi o durevoli nel tempo, come segni elettronici, panchine di pietra e proiezioni luminose su superfici naturali o architettoniche, nonché dipinti a olio e acquerelli.

I versi dei lavori di Jenny Holzer parlano di violenza, oppressione, genere, sessualità, potere, guerra e morte. Le modalità di comunicazione più spesso associate alle informazioni istituzionali, ai notiziari e alla pubblicità diventano, nella sua opera, uno strumento tagliente per affrontare questioni di natura politica e sociale. Holzer utilizza il linguaggio per sfidare norme sociali, pregiudizi e violenze. L’immediatezza dei suoi messaggi è un’arma contro la mistificazione della realtà operata ogni giorno da media, agenzie governative e pubblicità, che diffondono una forma di banalizzazione del linguaggio.

La mostra organizzata dalla GAMeC nello storico Palazzo della Ragione di Bergamo segue di soli due mesi l’inaugurazione della grande retrospettiva dell’artista al Museo Guggenheim di Bilbao. Tutta la verità mette in dialogo gli elementi architettonici del prestigioso edificio medievale e gli affreschi staccati in esso contenuti con la poetica sovversiva dell’artista americana.

Le pareti della Sala delle Capriate, luogo simbolico dove storicamente veniva amministrata la giustizia cittadina, costituiscono la base visiva per una serie di nuove proiezioni luminose. I testi scelti da Jenny Holzer per questa speciale occasione toccano alcune delle tematiche più care all’artista – identità, genere, dialogo – e trattano, in particolare, il tema della crisi migratoria.

Alemu Tebeje Ayele, Antar Mohamed Marincola, Armin Gorozian, Arnold de Vos, Dunya Mikhail, Faraj Bayrakdar, Fatiha Kamel, Ghayath Almadhoun, Gëzim Hajdari, Hasan Al Nassar, Khawla Dunia, Mahmoud Darwish, Mihai Mircea Butcovan, Mohammad-Reza Shafiei Kadkani, Mohja Kahf, Najat Abdul Samad, Omid Shams, Osama Alomar, Sham al-Sa’id, Siza Gorozian, Wisława Szymborska, Yehuda Amichai, Yousif M. Qasmiyeh, e Zein Abdullah sono gli autori dei testi che compongono le proiezioni.

La mostra presenta inoltre poesie e altri testi di scrittori italiani, tra cui Patrizia Cavalli e Pier Paolo Pasolini, e di autori di altre nazionalità quali Wisława Szymborska, Anna Świrszczyńska e James Schuyler.

Nove panchine in marmo, prodotte per l’occasione grazie al generoso contributo della Fondazione Henraux, completano l’installazione. Disposte in cerchio, le opere costituiscono un punto per soffermarsi e riflettere osservando le pareti illuminate e le frasi incise sulla superficie delle sedute.

Tutti i giorni dalle 11 alle 18, escluso martedì
Ingresso: libero
La sede sarà chiusa il 15/08
Apertura straordinaria serale fino alle 23 il 26/08, in occasione delle celebrazioni di Sant’Alessandro

Dettagli

Inizio:
30 Mag h.10:00
Fine:
1 Set

Invia commento

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi