8 canzoni per vent’anni. Bergamo ricorda De Andrè

Era un lunedì, l’11 gennaio di vent’anni fa. La notte in cui moriva Fabrizio De André, vero e proprio simbolo della canzone italiana, un poeta lottatore, messo a terra da un male incurabile e forse anche da una vita vissuta senza freni.

Ad essere ricordato, quel lunedì e i giorni immediatamente successivi, non era solo un cantautore italiano, uno dei più celebri, ma una personalità che aveva fatto parte della storia del Paese a vari livelli. Nella sua vita piena di amore, tradimenti, incomprensioni, eccessi, cultura, ribellione e divertimento, “Faber” aveva raccontato le storie più incredibili e quelle più comuni, esplorato confini musicali e linguistici, diventando un protagonista della scena culturale italiana. Di De André non si è mai smesso di parlare, nelle canzoni riprese e cantate da suo figlio Cristiano e anche recentemente nella scena indie e trap, grazie o per colpa di “The André”, cantante dall’identità sconosciuta che canta cover di Ghali e Liberato con l’incredibile voce del cantautore genovese. Lo scalpore sollevato da quell’esperimento che viaggia sul web ha sollevato curiosità, sdegno e ammirazione popolare, dimostrando quanto forte sia ancora il ricordo degli italiani per il loro cantante numero uno, a vent’anni dalla scomparsa. In questo lungo gennaio di ricordi, fra le strade di Bergamo risuonerà ancora l’incredibile storia del cantastorie ligure, celebrato in vario modo nei locali della città e provincia, attraverso le sue canzoni.

9 gennaio. “Sulla Cattiva Strada”

Prima di tutti arriva il Circolino della Malpensata, con “Sulla cattiva strada” omaggio a De André del cantante e attore Gerardo Ferrara che, in duo con il chitarrista e mandoloncellista Tonino Macis, ripercorre pezzi della carriera del poeta ligure.

 

  • Dove: Circolino della Malpensata, via Luzzati 6B, Bergamo
  • Quando: 9 gennaio ore 21
  • Ingresso: Libero

10 – 13 gennaio. “Fabergamo”

L’associazione Chitina Artistica e Macondo Caffè Letterario hanno organizzato una vera e propria rassegna con quattro appuntamenti in sedi differenti per far riscoprire la poetica del cantautore ligure a più livelli, scuole comprese. Non solo, la rassegna darà spazio, oltre alle canzoni di De André, a libri e progetti musicali che in qualche modo sono messi in relazione alla sua opera, sottolineando le influenze toccate dalla sua poliedrica carriera. 

10 gennaio.

Si inizia con “Via del Campo”, serata musicale in Upperlab che ripropone il duo Gerardo Ferrara e Tonino Macis che insieme suoneranno e canteranno De André e presenteranno il festival itinerante sardo “Buon compleanno Faber”. Una parte letteraria sarà curata, invece, dello storico bergamasco Alberto Scanzi, che traccerà un singolare collegamento fra le città di Bergamo e Genova, raccontando la figura dei “Camalli Genovesi” ed i legami di questi ultimi con la città orobica.

 

  • Dove: Upperlab, via Pescaria 1A, Bergamo
  • Quando: 10 gennaio ore 21
  • Ingresso: Libero

11 gennaio.

“Il suonatore Jones” sarà la guida della giornata seguente, quando prima gli studenti dell’Istituto Pesenti e poi tutti gli appassionati al Caffè Letterario Macondo potranno scoprire o riassaporare le storie di De André. Il viaggio in musica sarà opera, ancora una volta di Ferrara e Macis, accompagnati questa volta da vecchie copertine di dischi e stralci di street art.  

 

  • Dove: Macondo, Via Giovanni Battista Moroni, 16, Bergamo
  • Quando: 11 gennaio ore 19
  • Ingresso: Libero

12 gennaio.

La poesia di “Creuza de ma” sarà invece la colonna sonora della terza serata in programma allo spazio Macondo, divisa in due momenti. Prima la presentazione del libro di Walter Pistarini, “La storia di un libro donato…”, a seguire l’etno-Jazz sulle parole delle canzoni di Fabrizio De Andrè con Dudù Koautè, Guido Bombardieri e Francesco Palma.

 

  • Dove: Macondo, Via Giovanni Battista Moroni, 16, Bergamo
  • Quando: 12 gennaio ore 18
  • Ingresso: Libero

13 gennaio.

La rassegna si chiude con “Se ti tagliassero a pezzetti” e la creazione di un momento a cavallo fra reading, teatro e musica che si ispira all’incredibile capacità di raccontare storie di Faber e alla sua ironia sempre presente e poco sottolineata.

 

  • Dove: Upperlab, via Pescaria 1A, Bergamo
  • Quando: 13 gennaio ore 17
  • Ingresso: Libero

11 – 12 gennaio. “Faber: 20 anni senza”

Un doppio concerto all’Auditorium San Zeno di Osio Sopra porta in provincia il ricordo legato a Fabrizio de André. Venerdì sera il gruppo “Genti Diverse” si prepara a mettere in scena “La Buona Novella”, quarto disco di inediti del cantautore che, definendosi un concept album, si rivela poi essere una vera e propria opera laica degli anni ’70 ispirata dalla lettura di alcuni Vangeli apocrifi. Sabato sera, invece, sarà la volta degli Ottocento, storica tribute band bergamasca che per l’occasione ospita sul palco alcune guest: i musicisti Moreno Falciani, Marco Capoferri e Le Tozzi Sisters.

 

  • Dove: Auditorium San Zeno, via F.lli Maccarini, Osio Sopra
  • Quando: 11 e 12 gennaio ore 21
  • Ingresso: intero 12€, ridotto 10€, abbonamento 18€

11 gennaio. La forza di essere “venti”

É la cover band “Faber is back” a curare l’omaggio del Live club con il titolo evocativo di La forza di essere “venti”. I migliori classici, da “La guerra di Piero” a “Un giudice” i cavalli di battaglia del loro repertorio tratto da quello del cantautore ligure.

 

  • Dove: Live, via Mazzini 58, Trezzo sull’Adda
  • Quando: 11 gennaio ore 20
  • Ingresso: 10€

25 gennaio. Omaggio a Fabrizio de Andrè

É da quel lontano 1999 in cui De André è scomparso che Alessandro Lampis, Fernando Tovo, Andrea Gustinetti, Marco Pesenti, Luigi Suardi e Vincenzo Albini si sono uniti per dare vita agli Ottocento, tribute band nata per omaggiare il genio musicale di Faber. Da vent’anni la loro storia va avanti portandoli di fronte al pubblico che desidera sentire ancora una volta quesi successi che hanno fatto la storia della musica italiana.

 

  • Dove: Gate, Parco della Malpensata, Bergamo
  • Quando: 25 gennaio ore 21
  • Ingresso: libero

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi