Profumi, sapori e colori della terra. A Bergamo si fa «Agricultura»

Torna «Agricultura e diritto al cibo, verso la Food Policy di #Bergamo» che per quattro giorni vedrà la città al centro di una serie di incontri e iniziative: dalle degustazioni al Mercato dei Mercati sul Sentierone ai laboratori di approfondimento, dalle Biocamminate al film manifesto per la Terra.

Torna la manifestazione «Agricultura e diritto al cibo»: da venerdì 19 ottobre, per quattro giorni la città sarà animata da una serie di incontri e iniziative dedicate ai temi di un’agricoltura e di un cibo più sano e di qualità, rispettoso della salute delle persone e dell’ambiente. Appuntamenti con le scuole, incontri, convegni, laboratori, la Biocamminata e il Mercato dei Mercati-Biodomenica sono solo alcune delle iniziative in programma con il coinvolgimento di tutte le più importanti realtà che operano per questi temi, in coordinamento con il Tavolo dell’Agricoltura del Comune di Bergamo. Cuore pulsante della manifestazione il «Il Mercato dei Mercati» che vedrà l’intero Sentierone ospitare sabato e domenica più di 100 piccoli produttori a filiera corta impegnati a promuovere un cibo e una spesa più sostenibile.

Ovviamente non mancheranno le conferenze e i laboratori di approfondimento: da venerdì a lunedì, alla presenza di esperti e ospiti di rilievo, verranno trattati temi quali l’etichettatura, le coltivazioni biologiche, la sicurezza, lo spreco alimentare e sarà presentato l’Indice Globale della Fame 2018, importante rapporto internazionale e strumento di misurazione multidimensionale della fame nel mondo.

Tante anche le attività di animazione per famiglie, bambini, appassionati del buon cibo e delle tradizioni. Domenica pomeriggio, inoltre, al Quadriportico si terranno gli spettacoli «Folklore per la vita» con esibizioni e danze di gruppi folcloristici. Gli oltre 30 eventi di «Agricultura e Diritto al Cibo» rappresentano anche un importante progetto di cooperazione tra realtà del territorio con l’ambizione di costruire una vera e propria «Food Policy bergamasca»: un gioco di squadra e una visione di intenti, rafforzati lo scorso anno in occasione del vertice internazionale del G7 dell’Agricoltura svoltosi a Bergamo, per provare a dimostrare che i nostri consumi possono cambiare l’agricoltura, l’ambiente, la qualità delle nostre vite e della società.

Tra gli stand i laboratori del gusto

L’occasione è ghiotta, in tutti i sensi: tra i profumi e i colori delle delizie della terra negli stand del Mercato dei Mercati sul Sentierone sabato e domani si terranno laboratori insieme al Biodistretto e al Mercato della Terra di Bergamo. Si comincia alle 10:30 con «Grani Madri: Percorso di recupero dei grani antichi», per proseguire alle 15 con il «Presidio Slow Food della Piemontese: una razza che il mondo ci invidia» e infine «Calimero: Dolci liberi sogni» alle 16.45. Domenica, agli stessi orari, «Cà Al Del Mans: Dalla montagna, sapori e passioni», «Miele Bio: ne vale lAPEna» e «Le Sorgenti: Aromaterapia e rosso Valcalepio nel Parco dei Colli di Bergamo». Inoltre, durante il mercato dei mercati ci sarà un desk dedicato alla vendita di libri per approfondire gli argomenti legati al tema dell’agricoltura e del diritto al cibo. Nel weekend apriranno anche i mercati satelliti al Parco dei Colli e in piazza Pacati a Monterosso.

La Biocamminata: conosci, assaggia, parti

Pronti a farvi incuriosire dalla biodiversità? L’occasione è sabato con la Biocamminata. Ci si ritrova alle ore 9 in via Astino all’angolo con via Allegrezza (costo 7 euro di cui 1 devoluto a Slow Food per il progetto «Orti in Africa» oppure 20 euro con degustazione di prodotti biodiversi sul Sentierone all’arrivo. Per partecipare: segreteria@agriculturabg.it) e alle 10.30 si parte con passo lento, ascoltando e osservando. Lungo il percorso ci saranno i produttori bio della Valle d’Astino (Apab) e una volta entrati in città si andrà allo scoperta di angoli insoliti della città con la guida della mostra BigPicnic e le guide turistiche della città di Bergamo. Dopo una pausa a metà percorso con tanto di punto ristoro, l’arrivo sarà sul Sentierone, davanti alla chiesa di San Bartolomeo, con la consegna di una gustosa zucca in palio a chi ne indovina il peso.

Il film: «Pachamama Manifesto per la Madre Terra»

Dalla terra al grande schermo: venerdì, ore 21, all’Officina del BenEssere a Curno è in programma una serata esperienziale con la proiezione di «Pachamama Manifesto per la Madre Terra» di Thomas Torelli, film-documentario realizzato con l’intento di supportare la campagna di Albert Ruz Buenfil per la creazione di una carta dei diritti della Madre Terra. Perché? Se nel 1947 gli uomini hanno promosso e ratificato la Carta dei Diritti dell’Uomo per la protezione dei diritti fondamentali dell’essere umano, altrettanto urgente è il riconoscimento di Madre Terra come entità viva. Già accolta nelle legislazioni di Ecuador e Bolivia la carta dei diritti di Madre Terra afferma infatti il principio fondamentale secondo il quale, essendo la Terra un essere vivente, ha come tale diritti inalienabili che vanno difesi. Dopo il film segue «In punta di piedi su Madre Terra: dialogo e confronto leggero» condotto da Max Archetti dell’Ecovillaggio Cascina Gervasoni.

La cena a sostegno di «Food for Change»      

A Il Sole e la Terra di Curno questa sera si cena a sostegno della campagna internazionale Food for Change di Slow Food. Questa degustazione «slow», al costo di 20 euro, rappresenta l’occasione giusta per vivere il cibo come piacere e per prendersi cura del nostro pianeta. Anche un piccolo contributo, infatti, può contribuire a tenere vivi i progetti internazionali rivolti a rafforzare economie locali pulite, filiere eque e produzioni che fanno parte del nostro patrimonio. Tutti a tavola dalle 19.30.

Ecco il menù:

Formaggio Agri’ alle erbe
Crostini di Taleggio e pere
Hummus di ceci con focaccia ai semi
Quiche con radicchio rosso di Chioggia
Involtini di cavolo cinese con uvetta
Riso integrale con verdure di stagione
Farinata di ceci e cipolle
Frittata alla Scarola
Polpettine di lenticchie rosse
Torta di zucca mandorle
Vino rosso sfuso Oikos
Tisana

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi