5 idee per il 31 a Bergamo

Cosa fai a Capodanno? All’annosa domanda, opportuna come lo zio che al pranzo di Natale ti chiede quando ti sposi, è difficile dare una risposta sensata, ma noi ci abbiamo provato.

Capodanno al cinema

Apparentemente semplice, ma insidioso. I biglietti vanno prenotati per tempo e non bisogna sbagliare film, perché ritrovarsi a vedere Boldi e De Sica quando si voleva Robert Redford può essere drammatico. Rimane il dubbio: prima o seconda serata? La prima serata pone il problema della cena, ma si può risolvere tutto con un aperitivo, saltando a piè pari cotechino e lenticchie. Si esce presto dalla sala e le opzioni sono due: rimanere a bighellonare in attesa della mezzanotte (consigliato se il cinema è in città e c’è un po’ di movimento) o scappare a casa per stappare uno spumante in sincronia con Amadeus su Rai 1 (consigliato se ci si trova in un multisala di periferia). La seconda serata è indicata a chi proprio non sopporta il rito del conto alla rovescia, e vuole deliberatamente ignorare il passaggio al nuovo anno, magari. Tra i film in programmazione è possibile scegliere fra: Colette di Wash Westmoreland; Santiago, Italia, di Nanni Moretti; Amici come prima di Christian De Sica; Il testimone invisibile di Stefano Mordini; Il ritorno di Mary Poppins di Rob Marshall; Ben is Back di Peter Hedges; I villeggianti di Valeria Bruni Tedeschi; Capri: Revolution di Mario Martone; The Old Mane & The Gun, di David Lowery; Spiderman: un nuovo universo di Peter Ramsay; Moschettieri del re di Giovanni Veronesi; Aquaman di James Wan.

SCHEDA DI VALUTAZIONE (stelle da 1 a 5)

  • Costo **
  • Impegno richiesto **
  • Socialità *
  • Soddisfazione ***

Capodanno in piazza

Il freddo. Non mi viene in mente altro davanti alla prospettiva di passare Capodanno all’aperto in un posto che non siano i Caraibi. Eppure può essere un’opzione, soprattutto per i più giovani o per chi abita nei pressi del centro o di una qualunque piazza dove ci sia dell’animazione. Il 31 a Bergamo , dalle 20 alle 2 di notte, è previsto un Capodanno pieno di musica sul palco allestito in piazza Matteotti con divertimento, gadget, effetti speciali e ospiti. Ospite principale, direttamente da “Amici” di Maria de Filippi, è il coreografo Garrison Rochelle, con alcuni artisti della sua scuderia. Un’area ristoro gestita dai ristoranti bavaresi Original Bier Fest garantirà da bere e da mangiare. Un’alternativa adatta anche alle famiglie con bambini, visto che l’attenzione alla sicurezza è altissima.

SCHEDA DI VALUTAZIONE (stelle da 1 a 5)

  • Costo *
  • Impegno richiesto ***
  • Socialità ***
  • Soddisfazione ***

Capodanno in montagna

La neve, l’atmosfera, il vin brulé, le ciaspole, gli sci, il camino. Perché non optare per la montagna? Sono diversi i rifugi nella bergamasca che offrono un servizio “tutto incluso” per Capodanno. Certo, bisogna prenotare per tempo, sapersi adattare per quanto riguarda gli spazi, organizzare il viaggio e il trasporto. Indicato per comitive di amici e famiglie con bimbi ubbidienti.  Il consiglio: andare a letto presto, poco dopo la mezzanotte, per godersi la mattina del primo gennaio.

SCHEDA DI VALUTAZIONE (stelle da 1 a 5)

  • Costo ***
  • Impegno richiesto ****
  • Socialità ***
  • Soddisfazione ***

Capodanno a teatro

Il teatro non è un’opzione da sottovalutare: offre qualcosa di interessante da fare senza che sia necessario impegnarsi troppo né perdere la dignità ballando trenini con estranei ubriachi. L’unica accortezza è valutare attentamente lo spettacolo, in modo che risponda ai propri gusti. Personalmente, sono anni che risolvo la questione Capodanno andando al Teatro Creberg. Di solito c’è uno spettacolo comico ma di buon gusto, quest’anno è Raul Cremona, affiancato da un mentalista e altri prestigiatori.  L’organizzazione è perfetta: ingresso alle 22,30 (cosa che permette di cenare prima, magari a casa, senza dover allestire un cenone estenuante), prima parte dello spettacolo, conto alla rovescia e brindisi di mezzanotte, fine dello spettacolo, ritorno a casa a un’ora tarda ma decorosa, che permette di affrontare il primo gennaio senza eccessivi mal di testa.

SCHEDA DI VALUTAZIONE (stelle da 1 a 5)

  • Costo ***
  • Impegno richiesto *
  • Socialità **
  • Soddisfazione ****

Capodanno sul divano

La locandina dell'evento

Quante volte, stremati, abbiamo detto: Capodanno, quale Capodanno, me ne sto tranquilla a casa? Un’opzione che può sicuramente funzionare ed essere fonte di intima soddisfazione, come può rivelarsi deprimente e trasformarci in tante (e tanti) Bridget Jones in pigiama di pile e dalla lacrima facile, con Amadeus in sottofondo che fa partire il countdown da Matera, e senza neanche un Colin Firth (o il suo corrispettivo femminile) pronto a salvarci. Il mio consiglio è: organizzatevi. Anche se sembra paradossale, un Capodanno da soli in casa necessita una certa programmazione. Il cibo, ad esempio. Non è scontato che la solita pizzeria d’asporto sia affidabile e disponibile anche la sera del 31: verificatelo prima, piuttosto che rimanere senza cena. A seconda dei gusti, pianificate una maratona della vostra serie preferita, conservatevi un romanzo di uno scrittore che vi piace di sicuro, rivedete tutto Il Signore degli Anelli, guardate l’Nba, Blob, un classico Disney.

SCHEDA DI VALUTAZIONE (stelle da 1 a 5)

  • Costo *
  • Impegno richiesto *
  • Socialità *
  • Soddisfazione *****/* (variabile)

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi