Il 2019 in musica, tutti i prossimi appuntamenti a Bergamo

Il 2019 inizia con alcune piacevoli conferme tra gli appuntamenti musicali in città e provincia e promette di regalare agli appassionati dei diversi generi dodici mesi tutti da ascoltare. 

Anno nuovo, musica nuova. Il 2019 inizia con alcune piacevoli conferme tra gli appuntamenti musicali in città e provincia e promette di regalare agli appassionati dei diversi generi dodici mesi tutti da ascoltare. Tra jazz, pop, classica alcuni protagonisti sono già stati annunciati ed è possibile fare una carrellata di quello che possiamo aspettarci nei prossimi mesi.

8 marzo 2019. Bergamo film meeting

Jeff Mills

Che al Festival dedicato ai cinefili piaccia la buona musica non è una novità, tanto che da qualche anno l’appuntamento “Bergamo film meeting inaugura Bergamo Jazz” ha dato vita a una sorta di staffetta fra le due manifestazioni che accendono la fine dell’inverno bergamasco.

Quest’anno però, il BFM si lascia invadere dalla musica anche nell’anteprima dell’8 marzo, ospitando un artista internazionale del calibro di Jeff Mills (nella foto). Americano di Detroit, dj, produttore discografico e autentico capostipite della techno detroitiana, Mills presenterà la sua sonorizzazione del film Metropolis – capolavoro di  Fritz Lang del 1926 – e quella di Bergamo sarà la prima data italiana. 

Info e biglietti: http://www.bergamofilmmeeting.it/Texts/view/jeffmills

17-24 marzo 2019. Bergamo Jazz festival

Sarà ancora una volta il jazz a “portare la primavera”, risuonando fra le vie di Bergamo con la forza della 41° edizione del Bergamo Jazz Festival. Alla direzione artista riconfermato per il terzo anno consecutivo Dave Douglas, così come riconfermata è la formula con le tre tradizionali serate al Creberg, gli appuntamenti al Sociale e quelli in città, con particolare attenzione quest’anno ai musei che apriranno le loro sale ai concerti. Restano anche tutte le attività parallele, dagli incontri didattici a “Aspettando Bergamo Jazz”, comprese le “Scintille di jazz” dedicate soprattutto ai talenti locali.

Inedito invece lo “Special event” con il primo intreccio fra Bergamo Jazz e il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo che vedrà protagonista Stefano Bollani il prossimo 16 maggio al Creberg Teatro con l’Orchestra Filarmonica di Bologna. E poi il grande Archie Shepp (nella foto), Terence BlanchardDavid Murray, un tocco d’Africa con la cantante, danzatrice, percussionista ivoriana Dobet Gnahoré e Manu Dibango, senza dimenticare la festa di compleanno di Gianluigi Trovesi, protagonista il 21 marzo di una serata che sarà un viaggio nel suo multiforme mondo musicale

Qui il programma completo: https://www.teatrodonizetti.it/it/news/bergamo-jazz-2019/

Fino al 18 maggio. Creberg Teatro

Con l’anno nuovo anche il Creberg regala alcune perle musicali estratte direttamente dalla stagione che si concluderà a metà maggio. Il 14 febbraio sarà la volta di Steve Wilson fondatore e frontman dei Porcupine Tree. La data bergamasca sarà una delle due che l’artista britannico terrà nei teatri italiani.

In rigoroso ordine di calendario è da segnalare anche il concerto di Roberto Vecchioni, tornato dopo cinque anni con il un nuovo album, “L’infinito”, che contiene un duetto con Francesco Guccini nel singolo “Ti insegnerò a volare”. Vecchioni sarà a Bergamo il 5 aprile.

Tre date sono previste invece per il passaggio di Elisa che porterà a Teatro il suo ultimo album “Diari aperti”, con undici tracce in italiano che raccontano l’intero universo musicale e personale della cantautrice e interprete di Monfalcone, rendendo questo progetto discografico un “concept album di vita”. Al Creberg Elisa sarà il 26, 27 aprile e il 30 maggio.

Il 3 maggio, invece, arriverà un’altra star internazionale: Steve Hackett, ex chitarrista dei Genesis, che riproporrà per intero “Selling England by the pound”, uno degli album più venduti della band progressive britannica.

Dettagli: https://www.crebergteatrobergamo.it/stagione-2018-2019/

15 giugno 2019. Donizetti night

Ormai Bergamo non rinuncia alla ritrovata passione per Gaetano Donizetti e soprattutto non rinuncia alla notte che, in maniera un po’ folle, gli rende omaggio. Nel 2019 la data da segnare sul calendario sarà quella della metà di giugno. A a partire  dalle 18.30 su una ventina fra piazzetta Santo Spirito e Largo Rezzara esploderanno nuovamente la musica e le performance che festeggiano il compositore bergamasco.

Maggio – agosto 2019. Bergamo suona bene

É ancora troppo presto per conoscere il dettaglio del calendario dell’ottima rete di festival bergamaschi. Quello che è certo, visto che alcuni stanno iniziando a risvegliare  dal torpore le loro pagine Facebook, lanciando le prime comunicazioni, è che l’estate 2019 sarà ancora una volta ricchissima di musica, bei festival e serate che sarà difficile dimenticare.

Per seguire tutte le novità: http://bergamosuonabene.it

11-14 luglio 2019. Punk rock raduno

Non ne sono ancora stati ancora annunciati i protagonisti, ma una data certa c’è. Quella della quarta edizione del Punk rock raduno che ancora una volta caratterizzerà l’estate di Edoné con nomi molto interessanti del panorama internazionale.

Dettagli: https://www.punkrockraduno.com/

Bruce Springsteen?

Non è niente più che una voce che con insistenza rimbalza da un po’ di tempo fra gli addetti ai lavori e gli appassionati. Nessuna smentita e nessuna conferma, ma qualcuno al lavoro probabilmente c’è, per sperare di portare “The Boss” a Bergamo. L’occasione sarebbe quella della riapertura del teatro Donizetti, prevista a ottobre, anche se niente è certo e la chiusura del cantiere potrebbe slittare. Se così fosse, però, potremmo certamente definirla la data più attesa dell’anno.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di analisi statistica, propri e di terze parti. Per maggiori informazioni sui cookie, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, consulta la nostra pagina . maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi